Storytelling

Ad un seminario a cui ho assistito, tra le varie cose interessanti,   mi ha colpito l’intervento sulla presenza del racconto anche nell’era digitale e la sua capacità di coinvolgere le persone ma anche le organizzazioni.


Si può raccontare un’idea, un prodotto, un servizio ed il contenuto di questo racconto e come viene esposto può influenzare le nostre scelte e generare un seguito.
Aziende, politica o religione ci trasmettono la loro la trama, ci presentano i loro protagonisti perché amiamo immedesimarci in questi racconti e chi si occupa di marketing questo lo sa molto bene.
Esattamente come faceva il nostro amico Steve Jobs che raccontava dei suoi prodotti per convincerci, e spesso ci riusciva, che ci avrebbero migliorato la vita.
Anche se come project manager non avremo il carisma del compianto fondatore di Apple anche noi siamo chiamati a raccontare la nostra storia agli stakeholder per coinvolgerli e sostenerci nel suo svolgersi.  

I contenuti del nostro piano di progetto più saranno convincenti e vicini ai bisogni degli stakeholder e maggiori saranno le possibilità di raggiungere l’obiettivo.

Non è solo una questione di metodi e strumenti ma è essenziale che tutti si sentano partecipi e accomunati dal medesimo senso di appartenenza per il racconto contenuto nel progetto.
Come ogni buon racconto che si rispetti deve avere un finale accattivante dove il progetto rispetta i tempi, costi e soddisfa le aspettative e il protagonista principale, il coraggioso pm, trionfa. Ovviamente.

Leave a Comment